giovedì 5 giugno 2008

川崎駅を歩く1 (Camminando per la stazione di Kawasaki, parte prima)

Siamo alla 川崎(Kawasaki-eki - stazione di Kawasaki), che sta nella 川崎(Kawasaki-shi - città di Kawasaki), nella 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa). I treni della 東海道本(Tōkaidō-honsen - Tokaido main line), che nell'area del 関東[Minami Kantō - Kanto meridionale, chiamata anche 東京(Dai Tōkyō ken - Territorio della "Grande Tokyo") o 東京メトロポリタンエリア(Tōkyō metoroporitan eria - Area Metropolitana di Tokyo)] si chiama semplicemente 東海道(Tōkaidō-sen - Tokaido line), possono essere di tre tipi, due rapidi: 快速アクティー(Kaisoku Akutī - Rapido Actii) e 通勤快速(tsūkin kaisoku - Rapido per pendolari), e uno locale (maggiori info qui). Questi treni non hanno la stessa frequenza dei treni cittadini come ad esempio quelli della 山手(Yamanote sen - Yamanote line) o della 京浜東北(Keihin-Tōhoku sen - Keihin-Tōhoku Line). Ho avuto quindi il tempo di scattare qualche foto in stazione...
Le solite pubblicità incredibili giapponesi...

La banchina ad isola numero 1, quella che serve i binari 1 e 2. Interessantissimo il tabellone sopra in negozietto: indica innanzitutto il numero del binario, e la sua destinazione d'uso, ovvero il traffico della sopracitata 東海道(Tōkaidō-sen - Tokaido line). Il 通勤快速(tsūkin kaisoku - Rapido per pendolari) non si ferma a Kawasaki, quindi aspettiamo un 快速アクティー(Kaisoku Akutī - Rapido Actii). L'orologio segnava le 11:12, e vi erano due treni in arrivo: quello delle 11:21 (e state tranquilli che sarebbero state le 11:21) era diretto a 熱海(Atami), una cittadina balneare nella 静岡(Shizuoka-ken - prefettura di Shizuoka), dalla quale la gestione della linea passa dalla 東日本旅客鉄道株式会社(Higashi-Nihon Ryokaku Tetsudō Kabushiki-gaisha - East Japan Railway Company, per gli amici JR East) alla 東海旅客鉄道株式会社(Tōkai Ryokaku Tetsudō Kabushiki-gaisha - Central Japan Railway Company, per gli amici JR Central) che mantiene la gestione fino a 米原(Maibara). Il secondo treno, quello delle 11:30 era diretto a 小田原(Odawara), cioè sulla stessa tratta ma 4 stazioni prima di Atami. Il tabellone comunica inoltre che entrambi i treni sono installati su convogli di 10 両(Ryō - Vagoni)[la parola completa è 車両(Sharyō - Vagone)], con 4ドア(Doa - Porte), ovvero i tipici vagoni dei convigli cittadini, dal primo al decimo: molti convogli della Tokaido hanno alcuni vagoni con poltrone rivolte verso il senso di marcia e a due piani, un pò come i carri bestiame di Trenitalia. La foto offre un'altro spunto di discussione: avete notato che nel negozietto non c'è nessuno?? ne parliamo tra poco...

Ancora il binario 1, è impossibile non notare la pettinatura di quel tipo losco che indissa il chiodo...

Ed ecco perchè secondo me quando si va in Giappone si dovrebbero conoscere almeno i Kana: nei cartelli rivolti verso i binari, i nomi delle stazioni sono scritti in Hiragana, per essere leggibili anche dai bambini, che viaggiano da soli già dalle elementari, e da chiunque non conoscesse i kanji della città in questione (non è una cosa improbabile...). Coloro che si aspettano il solito sottotitolo in Romaji (se non sai cos'è guarda qui...) rimarranno delusi, perchè in effetti c'è un sottotitolo, ma è scritto in caratteri micriscopici assolutamente illeggibili da lontano e dal treno in corsa. Qui c'è scritto, per l'appunto, かわさき(Kawasaki).

E rieccoci al negozietto: questa esposizione in stile Take-away, ed è assolutamente fuori dalla portata visiva del commesso, e come avete visto nella foto più in alto il suddetto commesso si assenta senza problemi...e non ci sono sistemi di videosorveglianza...ma com'è possibile? In Giappone il taccheggio è assolutamente inesistente, tralasciando i negozi di abbigliamento, quindi non c'è pericolo. Quanto tempo di vita dareste a questa bella e ordinata esposizione sistemata magari alla stazione Termini?

Il classico cartello di stazione Giapponese che riassume le informazioni fondamentali, in caso perdeste la memoria all'improvviso: il nome della stazione dove vi trovate scritto in Kanji, 川崎(Kawasaki), sottotitolato in Hiragana, かわさき(Kawasaki), e sotto di esso le informazioni della linea interessata dal binario nelle vicinanze del quale si trova il cartello, in questo caso la Tokaido line: Il senso di marcia porta a 横浜(Yokohama), se camminate all'indietro ritornate a 品川(Shinagawa). Sotto tutto questo, il nome della stazione in Romaji.

Un'altra vista del binario 1: ma cos'è quello stuolo di biciclette e scooter in quel parcheggio lì in fondo? Ne parleremo nel prossimo post!

3 commenti:

Weltall ha detto...

Probabilmente in una delle nostre stazioni non sarebbe rimasto neanche il chioschetto ^__*

Cinghius ha detto...

A Kyoto, vicino alla stazione, c'era un mega pargheggio di bici addirittura a due piani!!

nicolacassa ha detto...

>Cuggino> Eh si :)

>Cinghius> Cose incredibili!!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola