martedì 8 luglio 2008

円覚寺の山門2(Engaku-ji, il San-Mon, parte seconda)

Ed ecco il 山(San-mon) in tutto il suo splendore: Una specie di portale simbolico, in questo caso a due livelli, con la parte superiore che include degli ambienti, costruito completamente in legno, e come molti altri templi Giapponesi vanto assoluto e orgoglio nazionale, perchè costruito senza neanche un chiodo: tutti i pezzi sono incastrati secondo uno schema perfetto. Inutile dure che la complessità di questa costruzione, unita alla consapevolezza del fatto che sia un enorme gioco d'incastri, ti lascia a bocca aperta! Del 山(San-mon) del 円覚(Engaku-ji) nessuno riporta la data di costruzione originaria, neanche l'opuscolo che viene fornito all'acquisto del biglietto, ma di certo si sa che fu ricostruito nel 1783, nel terzo anno della 天明年号(Tenmei nengō - era Tenmei)(1781-1789), sotto il 光格天皇(Kōkaku-tennō - imperatore Kokaku)(1771-1840). Quindi un terremoto o più probabilmente un incendio avevano distrutto la costruzione originale, e quella che abbiamo oggi risale a 225 anni fa. Fu il precedentemente citato sacerdote 誠拙周樗(Seisetsu Shuchō) ad avviarne la ricostruzione. La placca in legno apppesa sotto il cornicione del livello superiore, reca in incisione la riproduzione della calligrafia 円覚興聖禅(Engaku Kosho Zen-ji), scritta dal 伏見天皇(Fushimi-tennō - imperatore Fushimi)(1265-1317) in persona.

Ora, non che io sia un esperto di architettura Giapponese, ma mi sento di dire che questa è la vera entrata del tempio, per diversi motivi: è allo stesso livello "altimetrico" dei padiglioni più importanti; è assolutamente imponente, proprio come dovrebbe essere un "vero ingresso imponente", e poi se sei lì non puoi fare a meno di passarci sotto, non perchè non ci siano degli spazi ai lati, ma perchè se sei lì, ci vuoi passare sotto, punto.

(Picture by Sato) E qui sono dolori, perchè questa sicuramente non la sapete: state camminando tranquilli col naso all'insù sotto le maestose colonne di legno del cancello, e vi sentite un pò come Atreyu (il protagonista del film "La Storia Infinita") che passa il cancello delle sfingi, fate le vostre foto un pò intimoriti da cotanta storia, e "BAM", ecco un bel trave di legno del peso di qualche tonnellata che sbarra la strada, si proprio a voi, proprio mentre stavate per votarvi all'ascetismo di questo silenzioso monastero. Ebbene si, potete vederlo nella foto qui sopra, ci si può inciampare sopra! Se fossimo in Italia la 626 non lo permetterebbe! Superato lo sgomento iniziale, magari ci scappa anche una foto, magari pensate "forse i monaci vogliono tenersi in esercizio con un pò di salto al trave": ma poi siete sopraffatti, vi sentite stanchi pensando al tempo passato in piedi sul treno per raggiungere Kamakura, al tempo di attesa in stazione sempre in piedi che alla fine non è molto ma voi avete la sciatica, il mal di schiena etc, allora mettete il vostro bel piede sul trave (che tra l'altro non è bassissimo, saranno quei 40/50 centimetri buoni) e lo scavalcate. Ora possono accadere tre cose:

1) Non vi vede nessuno e la passate liscia;

2) Se avete degli amici Giapponesi che vi accompagnano, si metteranno le mani nei capelli e si getterannno verso di voi per placcarvi ed evitare che continuiate a calpestare quel maledetto trave;

3) Vi vedono i monaci, che non sono amichevoli come i vostri amici, e vi cazziano!

Si perchè nei cancelli dei templi, come questo, nelle soglie delle porte delle stanze interne dei templi e nelle aperture in generale ci sono sempre o un listello o un grosso trave di legno, per terra, ed è assolutamente VIETATO calpestarli! Dovete agilmente saltarli in caso l'altezza non vi consenta di effettuare un passo normale, o semplicemente oltrepassarli senza sfiorarli. Sono completamente all'oscuro del motivo di tutto ciò, cosiccome sono all'oscuro di altri aspetti della vita del povero turista-fai-da-te all'interno dei templi Giapponesi, come ad esempio del perchè non si possa utilizzare il cavalletto in un certo tempio a Kyoto (ma questa è un'altra storia), comunque se dovessi avere degli update aggiornerò il post!

(San-mon), con traduzione in Romaji, proprio per noi turisti fai-da-te!

Ecco una cosa che mi ha affascinato moltissimo: la scaletta quasi segreta che porta di sopra! Sono sempre stato affascinato dai passaggi segreti! Nel piano di sopra c'è una cappella che ospita le statue di 観世音(Kanzeon), il Bodhisattva della Grande Compassione e di un 阿羅漢(Arakan), una specie di "apostolo" della religione buddista.

Superato il cancello, ecco cosa vedete se vi voltate verso di esso. Notate il passaggio lastricato? All'ingresso gli avvisi richiedono di camminare solo nei lastricati, a quanto pare questi vogliono proprio che passiate sotto il cancello!! Buona fortuna!!

(Picture by Sato) Un'altra foto del cancello!

6 commenti:

Sari ha detto...

Ma alla fine a te quali delle tre cose sono accadute?

Weltall ha detto...

Ma io mi chiedo: se uno va in Giappone con amici giapponesi, sarebbe premura dei suddetti amici avvisare per tempo delle cosa da fare e di conseguenza di quelle da non fare!
Così si evita di calpestare travi, di usare cavelletti e di toccare cose dove mano dell' uomo è secoli che non vi si posa sopra...mi sbaglio caro Nick ^__*?

*rosa) ha detto...

eh eh grazie x quello che scritto... vorrà dire che quando vado in Giappone starò attenta a dove metto i piedi ...guarderò in alto ma facendo attenzione al basso

nicolacassa ha detto...

>Sari> La seconda...

>Cuggino> In effetti pensavano fosse scontato, insomma, non diresti mai ad uno stranierocosa bisogna fare con un'acquasantiera, a meno che non lo vedi lavarcisi la faccia e le ascelle!!

>Rosa> hehe, sapessi quante cose bisogna sapere per far bella figura in Giappone...!!

Anonimo ha detto...

Ciao Nicola, ogni tanto arrivo sul tuo blog...bella la tua descrizione di monumenti e sentimenti personali. Anche io ho mia figlia a Tokyo e in agosto arriverà col suo " moroso " Tomo. Speriamo che si trovi bene da noi come voi vi trovate bene lì, in Giappone. Ti auguro ogni felicità. La mamma delle montagne e di shibuyacrossing alias Alice

nicolacassa ha detto...

>Alice> Al momento non sono in Giappone!! Sono sicuro che si troverà benissimo qui quel ragazzo!!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola