martedì 24 febbraio 2009

東京和食 (Cucina Giapponese, Tokyo) DEN Rokuen-Tei, Shibuya

Era il 20 agosto 2008: avevo sopportato abbastanza bene (ma peggio della prima volta) le 12 ore di volo da Roma Fiumicino a Narita. Dopo un travagliato ritiro bagagli, l'ennesima ispezione molto intrusiva della dogana Giapponese (ma sempre cortesissima, erano così simpatici che quasi quasi chiedevo loro se volevano andare a prendere un caffè mi fermavo ad aiutarli, deformazione professionale sapete, ormai vivo in aeroporto), il bellissimo incontro con Shiho e via sul Limousine Bus diretto al セルリアンタワー東急ホテル(Serurian tawaa Tōkyu hoteru - Cerulean Tower Tokyu Hotel), in quel di 渋谷(Shibuya). Ho resistito a buttarmi su uno di quei letti fantastici che sembravano dire "vieni da meee" solo grazie alla vista mozzafiato che si vedeva dalla finestra al ventunesimo piano, e che ci era costata la camera matrimoniale (non c'erano camere matrimoniali con questa vista e noi non volevamo rinunciarvi...). Siamo subito usciti per andare a mangiare, anche se non avevo fame. Pochi minuti dal Cerulean al ハチ公(Hachikō-guchi - Varco Hachiko), praticamente il centro del mondo (spiegherò il percorso quando parlerò dell'albergo).

Dovevamo andare al centro commerciale "パルコ(Paruko - Parco): il percorso è semplice e breve, 456 metri di percorso pianeggiante in leggerissima salita nella parte finale, dal ハチ公(Hachikō-guchi - Varco Hachiko), attraversate lo scramble crossing lateralmente per raggiungere l'entrata del centro commerciale Shibuya-109-2, proseguite il marciapiede verso nord superando l'incrocio chiamato 井ノ頭通り入口(Inokashira dōri iriguchi - Ingresso di Inokashira dori), che come avrete capito è l'inizio della stilosissima 井ノ頭通り(Inokashira dōri), e proseguite sino all'incrocio successivo, che si chiama 神南一丁目(Jin-nan icchōme - Jin-nan primo distretto). Siamo nella microscopica circoscrizione commerciale di 神南(Jin-nan): davanti a voi ora si staglia l'acuto spartiacque formato dal palazzone del centro commerciale マルイシティ(Marui Shiti - Marui City)(La scritta OICITY si legge per l'appunto Maru-i city, perchè in lingua Giapponese il "cerchietto" si chiama "Maru") tra la strada principale di 神南(Jin-nan) e la しぶや公園道り(Shibuya* Kōen dōri - Strada del parco - Shibuya)(*Qualche volta nel nome della strada la parola "Shibuya" appare scritta in Hiragana, non in Kanji). Prendete quest'ultima strada sulla sinistra, che prosegue verso nord arrivando poi al 国立代々木競技場(Kokuritsu Yoyogi Kyōgi-jō - Yoyogi National Gymnasium) e allo 代々木公園(Yoyogi-Kōen - Yoyogi-park), e percorretela sino all'ultimo isolato sulla sinistra, e dovreste trovarvi qui...

(Picture by plenty of flour, all rights reserved) L'ingresso della パート1 (Paato 1 - parte 1) del centro commerciale パルコ(Paruko - Parco). Penso che il nome sia semplicemente la traduzione in italiano della via dove ci troviamo, la 公園道り(Kōen dōri - Strada del parco): come ho già detto in altre occasioni, i Giapponesi amano italianizzare i nomi delle cose, forse gli piace il suono di ciò che ne esce, anche se la maggior parte delle volte partoriscono parole che fanno letteralmente rabbrividire...

Se invece non siete mai stati a 渋谷(Shibuya) e volete farvi un giro per センター街(Sentaa gai - Center-gai), magari attraversando in diagonale lo scramble di di 渋谷前(Shibuya-eki mae), conosciuto più semplicemente come Shibuya crossing, potete scegliere quest'altro percorso un pò più lungo, 648 metri di percorso pianeggiante e in leggerissima salita nella parte finale: dal ハチ公(Hachikō-guchi - Varco Hachiko), attraversate lo scramble crossing per lasciarvi alla destra il Q-Front e buttatevi nella bolgia di センター街(Sentaa gai - Center-gai), un quartierino fatto di micro isolati che ricordiamo sta nella circoscrizione di 宇田川(Udagawa-chō): 井ノ頭通り(Inokashira dōri) a nord, il tratto di strada tra gli incroci 井ノ頭通り入口(Inokashira dōri iriguchi - "Ingresso di Inokashira dori") e 渋谷前(Shibuya-eki mae - "davanti alla stazione di Shibuya"), cioè il nome topografico del Shibuya crossing. Poi prosegue ad est per l'incrocio 道玄坂(Dōgenzaka shita) fino all'incrocio 道玄坂二丁目(Dōgenzaka ni-chōme), per proseguire a nord. Non so esattamente dove finisca a nord-ovest. Proseguite per la viuzza, arrivate al Mc. Donalds e girate a destra. entrate in 井ノ頭通り(Inokashira dōri), proseguite verso nord-ovest, lasciatevi la 交番(Kōban - casermetta) della polizia sulla sinistra e dopo averla superata prendete la traversa che trovate subito a destra, proseguite sempre diritti fino a che non sfociate sulla 公園道り(Kōen dōri - Strada del parco), avrete la パート1 (Paato 1 - parte 1) del centro commerciale パルコ(Paruko - Parco) alla vostra sinistra e avrete visto dei negozietti nascosti incredibili, soprattutto se amate spulciare negozi di dischi usati.

Ma perchè continuo a dire パート1 (Paato 1 - parte 1)? Il centro commerciale パルコ(Paruko - Parco) e composto da tre palazzi adiacenti: quello chiamato パート1 (Paato 1 - parte 1) è il più grande e sta nell'angolo sud-ovest dell'incrocio 勤労福祉会館(Kinro Hukushi Kaikan-mae -"davanti all'ufficio pubblico di assistenza al lavoro"), che si chiama così per il palazzo che sta nell'angolo nord-est dell'incrocio, il 渋谷勤労福祉会館(Shibuya Kinro Hukushi Kaikan - Ufficio Pubblico di assistenza al lavoro di Shibuya). La パート2 (Paato 2 - parte 2) sta nell'angolo nord-ovest dell'incrocio, e la パート3 (Paato 3 - parte 3) sta dietro la パート1 (Paato 1 - parte 1), ed è unita a quest'ultima da un passaggio sospeso.

Entrate all'ingresso della パート1 (Paato 1 - parte 1), salite sino all'ottavo piano (il settimo secondo il nostro sistema di conta dei piani, i Giapponesi concepiscono il piano terra come "primo piano"), e troverete questo ristorante: non è enorme, intendiamoci, ma è molto curato e l'ambiente è gradevole. Si chiama 東京和食(Tōkyō wakashuku - Cucina Giapponese, Tokyo) DEN Rokuen-Tei: è una specie di 居酒屋(Izakaya - "pub" Giapponese) in chiave stilosa, comprende una sala comune, dei privè, dei posti al banco e una terrazza...

I piatti sono quelli classici degli 居酒屋(Izakaya), ci sono anche delle insalate. Scusate la cattiva qualità di queste scansioni ma la brochure è lucida e lo scanner non l'ha gradita...

Ecco la vantatissima terrazza panoramica del ristorante! Da qui si può vedere la torre del Cerulean, il 渋谷マークシティ(Shibuya Maaku shiti uchi - Shibuya Mark City Building), e poco altro... Ricordo che quel giorno cominciò l'inferno piovoso della mia vacanza: dal momento che entrammo in quel locale, fuori si scatenò una tempesta, i tavoli fuori erano apparecchiati e un impavido cameriere dalla capigliatura ardita uscì a sparecchiare, deriso dai colleghi che stavano dentro (c'è un pò d'Italia anche in Giappone...).

Shiho come al solito pensa sempre a tutto e aveva prenotato un tavolo enorme solo per noi due, hehe...

Ad un certo punto è arrivata la cameriera con un fornelletto portatile, pensavo che dovessimo mangiare un 鍋物(Nabe) qualunque, ma per la mia gioia ci aspettava lo しゃぶしゃぶ(Shabu-Shabu nabe)!

Il nostro tavolo era vicino alla vetrata, e la tempesta mi guardava con un ghigno malefico, lì fuori :(

Ma una bella composizione di 刺身(Sashimi) con ghiaccio mi ha subito fatto passare l'angoscia!

Ecco il biglietto da visita del ritorante...

L'indirizzo è 東京渋谷宇田川15-1 パルコパート1 8F (Tōkyō-to, Shibuya-ku, Udagawa-chō 15-1, Paruko Paato 1 8F - Tokyo capitale, circoscrizione speciale di Shibuya, circoscrizione di Udagawa, quindicesimo isolato, ingresso 1, Centro commerciale Parco, Parte 1, ottavo piano). è aperto dalle 11:00 alle 16:30 per pranzo (ultima ordinazione alle 16:00), e dalle 17:00 alle 24:00 per cena (ultima ordinazione alle 23:00). Telefono (dall'Italia 0081 aggiungete) 03-6415-5489. Gli indirizzi internet sullo scontrino e sul biglietto da visita sono non funzionanti.

Ed ecco lo scontrino! Lo しゃぶしゃぶ(Shabu-Shabu nabe) per due costava 3800 yen (nell'agosto 2008 erano 23 euro, ora sono 30 euro); 3点盛り(san tenmori - tre porzioni) di 刺身(Sashimi) costavano 2700 yen (allora 16 euro, ora 21 euro); il mio ジンジャーエール(Jinjaaeeru - Ginger) costava 600 yen (allora 3,75 euro, ora 4,83 euro), lo ウーロン(Uuron cha - Uron tea) di Shiho costava 650 yen (allora 4 euro, ora 5,23 euro): in tutto 7750 yen che con servizio e tasse diventano 8524 yen (allora 53, 27 euro, oggi sarebbero 68, 68 euro), per dire quanto sono aumentati, i prezzi. Questo ristorante è caro, attenzione! Si puù mangiare da scoppiare spendendo meno della metà in due (conosco un certo posto a Tsukiji...).

Nella prossima puntata, video con Shiho che ci mostra come si cucina lo しゃぶしゃぶ(Shabu-Shabu nabe)!!

16 commenti:

Weltall ha detto...

Eh si, piuttosto caro! Però il locale è molto carino e poter usufruire della terrazza sarebbe stato il massimo ^__^

Cinghius - Andrea ha detto...

E' vero Nic, per gli standard giapponesi è un pò caro (io non ho mai superato i 4000 yen per due ...), però se penso che un mesetto fa ho lasciato 70 euro in un ristoriante "medio" sardo....il Giappone resta vantaggioso nonostante il cambio!

Marco ha detto...

ora un euro è a 121 yen

l'anno scorso valeva ancora di più l'euro??

Flavio ha detto...

Hai scritto che conosci un posto a Tsukiji... e..???? :D

Cinghius - Andrea ha detto...

Marco, io sono stato in Giappone ad ottobre 2007, e cambiaia diverse vole a cambi oscillanti tra i 160 ed i 170 yen per euro. Un vero lusso :-)

Sabrina ha detto...

Sei stato a Shibuya? Pure io! Pure in quel negozio... mmh... ah sì... Parco!
Bello è?
Comunque il locale era molto carino, che lusso!:-))

Marco ha detto...

azz...170???

ora è a 126

beh conveniente a 170 :D

taro ha detto...

Bel locale veramente!! :)

Come lo chiamerai il video? "Cotto e Mangiato Shiho version" o "Tutti a tavola con Shiho", o un semplice... "Le mirabolanti imprese"?
Mi fa male guardare la tv!! XD

Se cucinassi io, il titolo sarebbe: "Carbonella che passione" o "Un macabro pranzo" !! XP

nicolacassa ha detto...

>Cuggino> Hai ragione per la terrazza, ma non penso che ci tornerò :DD

>Andrea> Beh, non parliamo neanche dei LADRI che lavorano qui in Sardegna, ma anche in Italia, bisogna ricordare che se siamo alla fame è anche grazie a loro e a tutti i gioiosi commercianti e liberi professionisti che oltre a non far altro che rubare, puntualmente non evadono il fisco facendo pagare a noi lavoratori dipendenti anche quello che non pagano loro (pensa che dal commercialista scaricano anche le feci che producono..), ma in effetti per gli standard giapponesi è caruccio, e poi vogliamo parlare della caduta vertiginosa dell'euro? :(

>Marco> Valeva mooolto di piùù!!

>Flavio> Eh ma vuoi sapere tutto!! hehehe ti posso dire il nome "Sushi Zan mai", è uno dei tanti (ottimo sushi tanto abbondante da farti dire "basta", per 3, solo 5000 euro) :)

>Andrea> Ah non girare il coltello nella piaga!! :))

>Sabrina> Si ci son ostato qualche volta :DD

>Marco> Direi!! Hehe

>Taro> In effetti mi sembra di avere solo quel video dove c'è Shiho che cucina, anche perchè oltre al nabe, pochi altri piatti te li cucini da solo, e ad agosto non abbinamo mangiato Okonomiyaki o Monja! Lo chiamerò "Il piatto del giorno", come gli altri! :)

nicolacassa ha detto...

>Cuggino> Hai ragione per la terrazza, ma non penso che ci tornerò :DD

>Andrea> Beh, non parliamo neanche dei LADRI che lavorano qui in Sardegna, ma anche in Italia, bisogna ricordare che se siamo alla fame è anche grazie a loro e a tutti i gioiosi commercianti e liberi professionisti che oltre a non far altro che rubare, puntualmente non evadono il fisco facendo pagare a noi lavoratori dipendenti anche quello che non pagano loro (pensa che dal commercialista scaricano anche le feci che producono..), ma in effetti per gli standard giapponesi è caruccio, e poi vogliamo parlare della caduta vertiginosa dell'euro? :(

>Marco> Valeva mooolto di piùù!!

>Flavio> Eh ma vuoi sapere tutto!! hehehe ti posso dire il nome "Sushi Zan mai", è uno dei tanti (ottimo sushi tanto abbondante da farti dire "basta", per 3, solo 5000 euro) :)

>Andrea> Ah non girare il coltello nella piaga!! :))

>Sabrina> Si ci son ostato qualche volta :DD

>Marco> Direi!! Hehe

>Taro> In effetti mi sembra di avere solo quel video dove c'è Shiho che cucina, anche perchè oltre al nabe, pochi altri piatti te li cucini da solo, e ad agosto non abbinamo mangiato Okonomiyaki o Monja! Lo chiamerò "Il piatto del giorno", come gli altri! :)

Flavio ha detto...

.. 5000 euro sono tantini per un pasto :|
:D mi sono segnato il posto, cercherò di trascinarci i miei amici :)
Grazie milleeee!!!!!

nicolacassa ha detto...

>Flavio> Eh si, scusa volevo dire Yen :DDD

stefano ha detto...

Ahhhh, il posticino a Tsukiji...grazie a te adesso lo conosco anche io! :D

Silk

nicolacassa ha detto...

>Stefano> Bene!! Io ci andrò appena posso!! :D

panapp ha detto...

Oltre al nome ed ai camerieri perculativi, al PARCO c'è anche un altro pezzetto di Italia: la lampada che si vede nella terza delle quattro foto dell'interno del ristorante è infatti la lampada Calza, capolavoro del design italiano firmata Bruno Munari! :D Il quale Munari è anche il padrino del Castello dei Bambini, un palazzo di Shibuya dedicato interamente alle attività creative e ricreative per bambini; non so se ci siete andati, è proprio sopra l'università internazionale dell'UNESCO.

nicolacassa ha detto...

>Panapp> Wow fortissimo! Grazie per l'informazione!!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola