giovedì 8 aprile 2010

L'aspirante macchinista in Giappone #9: 江ノ電 (Enoden), 由比ヶ浜駅から長谷駅へ (da Yuigahama a Hase); 由比ヶ浜海岸 (La spiaggia di Yuigahama)


Se non riuscite a vedere il video su questo blog, cliccate qui!!
Nono post della serie "L'aspirante macchinista": i video girati dalla finestrella che si affaccia sulla cabina di guida dei treni Giapponesi! Siamo nella 鎌倉(Kamakura-shi - città di Kamakura), nella 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa), isola di 本州(Honshū), sulla 江ノ島電鉄(Enoshima Dentetsu - Linea Ferroviaria Elettrica "Enoshima"), conosciuta più familiarmente col nomignolo di 江ノ(Enoden)(qui tutti i dettagli sulla linea).

Ci troviamo su un 路面電車(Romen-densha - tram) modello 江ノ島電鉄1100電車(Enoshima Dentetsu sen-hyaku gata densha - Treno della Linea Elettrica Enoshima serie 1100), prodotto dalla 東急車輛製造株式会社(Tōkyū Sharyō Seizō kabushiki gaisha - Tokyu Car Corporation): in particolare, per essere esatti l'esemplare su cui viaggiamo è il "1101F" (set di 2 carrozze coi codici "1101" e "1151"). La ripresa è stata effettuata il 25 settembre 2009: in quel momento la macchina era dipinta con questa colorazione speciale applicata nell'aprile del 2009.

(Screenshot from Google-maps) In questo video partiamo dalla 由比ヶ浜(Yuigahama-eki - stazione di Yuigahama), che si trova nel 三丁目(san-chōme - terzo distretto) della circoscrizione di 由比ガ(Yuiga-hama), nella 鎌倉(Kamakura-shi - città di Kamakura), 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa), per arrivare alla 長谷(Hase-eki - stazione di Hase), che si trova nel 二丁目(ni-chōme - secondo distretto) della circoscrizione di 長谷(Hase), sempre nella 鎌倉(Kamakura-shi - città di Kamakura), 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa)(clicca qui per sapere di più sul sistema di addressing Giapponese).

(Screenshot from Google-maps) Il tratto tra queste due stazioni si trova dentro il rettangolo rosso nella foto qui sopra. Ci stiamo avvicinando al mare. La 由比ヶ浜海岸(Yuigahama kaigan - spiaggia di Yuigahama) è la spiaggia attraverso la quale il nucleo più antico della 鎌倉(Kamakura-shi - città di Kamakura) si bagna nella 相模(Sagami-wan - baia di Sagami).

(Screenshot from Google-maps) Se una visione satellitare globale della zona costiera della 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa) può dare l'idea di una costa poco frastagliata e con pochi ripari naturali, un più attento sguardo permetterà di notare che la stessa costa proprio in prossimità del centro della 鎌倉(Kamakura-shi - città di Kamakura) forma un piccolo golfo la cui forma è resa ancor più tondeggiante da un promontorio artificiale di recente costruzione (1970 circa) chiamato 逗子マリーナ(Zushi Mariina), una specie di porticciolo turistico dotato di resort con diversi alberghi e costruito proprio davanti all'antico villaggio di pescatori di 小坪(Kotsubo): escluse le relativamente recenti colate di cemento della parte ovest dell'insenatura, cioè nelle zone costiere delle circoscrizioni di 坂ノ下(Sakanoshita) e 稲村ケ崎(Imamuragasaki), nonostante la parte ad ovest della foce del fiume 滑(Nameri-gawa) sia topograficamente chiamata 材木座海岸(Zaimokusa kaigan - spiaggia di Zaimokusa) si può dire che universalmente tutto il golfo sia conosciuto come 由比ヶ浜海岸(Yuigahama kaigan - spiaggia di Yuigahama).

(Picture from here) Una pittoresca immagine della parte ovest della 由比ヶ浜海岸(Yuigahama kaigan - spiaggia di Yuigahama). Le scoscese alture di 稲村ケ崎(Imamuragasaki) a ovest (visibili nella foto qui sopra) e la parte meridionale delle cosiddette "Alpi di Kamakura" che attualmente separano la stessa città dalla 逗子(Zushi-shi - città di Zushi), che ormai non si buttano più a mare ma in quell'ameno promontorio artificiale di lusso citato in precedenza, erano i contrafforti difensivi a mare della fortezza naturale in cui la città di Kamakura è stata costruita.

(Screenshot from Google-Earth) Come già detto qui e qui, la spiaggia è il punto di partenza di uno spettacolare asse scenico-architettonico lungo quasi due chilometri che dalla foce del fiume 滑(Nameri-gawa) porta fino alle porte del famoso tempo Scintoista 鶴岡八幡宮(Tsurugaoka Hachiman-gū). Anticamente nel basso fondale antistante la spiaggia ad est della foce del fiume era stato ricavato un porto tramite la costruzione di un'isola artificiale chiamata 和賀江(Wakae-jima): qui approdarono le navi mercantili che trasportarono la maggior parte del legno utilizzato poi per la costruzione dei maestosi complessi templari vanto della città. Pur essendo l'isola oggi completamente sommersa, è possibile vederne i resti affiorare dalla superficie dell'acqua in condizioni di marea estremamente bassa (vedi qui).

La circoscrizione di 由比ヶ(Yuigahama) fu istituita tra il 1964 e il 1965: occupa topograficamente la parte occidentale della spiaggia omonima e il suo entroterra, ed è circondata dalle circoscrizioni di 長谷(Hase); 笹目町(Sasamemachi); 材木座(Zaimokusa) e 大町(Ōmachi).

(Screenshot from Google-maps) Anche per questo tratto ferroviario non c'è nulla di interessante da segnalare: il treno prosegue su un binario singolo nella stretta via ricavata miracolosamente attraverso un ridente e tranquillo quartiere residenziale, la velocità non va mai oltre i 30/40 Km/h.

(Screenshot from Google-maps) E' importante ricordare la circoscrizione di 長谷(Hase) e la fermata della 長谷(Hase-eki - stazione di Hase) perchè qui bisogna scendere per visitare il famoso 仏(Dai-butsu - Grande Buddha), l'enorme statua di bronzo custodita all'interno del tempio 高徳(Kōtoku-in).

5 commenti:

Emanuele ha detto...

Ma il treno si ferma a un metro dal passaggio a livello rimasto aperto? Pazzesco, se il macchinista sbaglia la frenata fa una strage.

Notevole anche il tizio che fotografa il treno in arrivo ^_^

Stila ha detto...

Ciao, grazie per avermi fatto visita! Ti ho linkato anch'io ^^
complimenti per il post dettagliatissimo come al solito, seguo sempre con piacere le tue descrizioni maniacali :P
buona settimana!

nicolacassa ha detto...

>Emanuele> Sembra vicino ma c'è più di un metro, si verdà nei post fotografici sulla stazione di Hase :) Il tizio è un mio collega densha otaku :DD anche se io sono un densha otaku abbastanza discreto :D

>Stila> Grazie per la fedeltà! A presto! :)

Gianni ha detto...

Sono appena ritornato dal super fantastico Giappone e questo è il primo post che leggo. Sentire la musichetta della stazione e rivedere il trenino che ho utilizzato solo pochi giorni fa, mi hanno fatto emozionare.
Questa fase post-viaggio con il ritorno alle vicende italiane e alla quotidianità è tremenda.

nicolacassa ha detto...

>Gianni> Eh si, il ritorno è sempre tremendo!! :(

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola

Posta un commento