sabato 5 luglio 2008

円覚寺の山門1(Engaku-ji, il San-Mon, parte prima)

(Picture from Engakuji official site, all rights reserved, modified by nicolacassa) Subito dopo l'ingresso dal 総(Sō-mon - cancello esterno), si possono scegliere due vie: sicuramente, la più interessante è quella attraverso la monumentale scalinata a destra, affiancata da degli alti cedri, che introduce con una spettacolare scenografia il maestoso 山(San-mon)...

Il 山(San-mon) è un'enorme costruzione in legno comune a molti templi Zen: l'esemplare in questione è un 二重(Nijuu-mon), cioè un cancello a due livelli con un falso tetto inferiore che circonda la struttura in corrispondenza della separazione dei due livelli, e come copertura un 入母屋屋根(Irimoya-yane), che è un tetto a due falde spioventi che nella parte inferiore si trasforma in un tetto a quattro falde spioventi lasciando così due luci triangolari nei lati o nelle facciate a seconda della sua disposizione (nel San-Mon ad esempio le luci sono posizionate nei fianchi). Questo tipo di copertura, tipica degli edifici 入母屋造(Iri-moya zukuri) fu introdotta in Cina, assieme al Buddismo stesso, all'incirca nel sesto secolo, e in giappone ebbe una eccezionale popolarità e diffusione durante il 鎌倉時代(Kamakura-jidai - Periodo Kamakura) che va dal 1185 al 1333. Nelle costruzioni religiose Giapponesi solitamente la parte a doppio spiovente della copertura sovrasta il nucleo centrale, chiamato 母屋(Moya), mentre la parte inferiore a quattri spioventi sovrasta il corridoio anulare esterno, chiamato 廂(Hisashi): Nei cancelli monumentali, vista la tipologia di edificio, non c'è un corridoio anulare esterno, e le falde del tetto sporgono anche per alcuni metri al di fuori dei muri perimetrali.. Questa è la scalinata che introduce il cancello...

Foto ricordo sulla scalinata (una delle mille che mi hanno scattato...)

(Picture by Sato) Eccone un'altra ancora: i Giapponesi hanno una vera predilezione per le foto, e ancor più per le "foto ricordo", cioè quelle foto nelle quali si appare davanti al monumento o la cosa che si desidera conservare a futura memoria. Allora se chiedete a qualche giapponese di scattarvi una "foto ricordo", beh vi aspetterà una mini sessione da set fotografico: il vostro fotografo improvvisato dirà はいチース(Hai-chiisu), l'equivalente del nostro "cheese", e scatterà. Dopo ogni scatto vi mostrerà lo schermo della fotocamera e vi chiederà se vi piace. Se invece chi fotografa sarà un vostro amico, allora sarà una raffica di scatti ad investirvi. per questa scalinata ho almeno 6 foto!! Magari sul momento potrà sembrarvi eccessivo, anche perchè ci potrebbe essere una fila di persone che aspetta per farsi fotografare proprio in quel punto, come mi era successo a 京都(Kyōto), ma al vostro ritorno, sarà piacevole avere di che scegliere tra le vostre foto!!

A destra della scalinata, ecco l'ambiente dal quale sono circondati i templi, una vegetazione apparentemente spontanea, ma accuratamente governata da incredibili tecniche di giardinaggio; i recinti poi, assolutamente fatti in bambù!

Piccole steli votive vicino alla scalinata...

Ancora vegetazione...

(Picture by Sato) E per la gioia degli amanti della vegetazione, ancora vegetazione! Prossimamente, le foto del 山(San-mon) e qualche retroscena su di esso!

5 commenti:

Weltall ha detto...

Hai...chiisu!!! Hai-chiisu!!! ^_______^
Non credo che potrò mai e poi MAI farmi fare una foto da un giapponese ^___*

nicolacassa ha detto...

>Cuggino> Allora te le faccio fare da Deiv e te lo dice lui "hai chiisu"!! :)

カズ ・クラ kazu.kura ha detto...

Da una amante della vegetazione come me: evviva le foto della vegetazione! ^^
Il 山門 mi ricorda tantissimo l'ingresso del 東大寺 di Nara, dove ho anche una foto ricordo con un cervo mentre ero SEDUTA sulla famosa trave orizzontale (devo aver rischiato la "scomunica", ma nessuno mi ha detto niente di niente!!!). Ora mi documento e torno...

Baci!!!

*rosa) ha detto...

La prossima volta che faccio foto al posto di cheese userò Hai...chiisu, spero che si pronunci come è scritto. In quanto alle foto, i tuoi amici hanno fatto bene a scattarterne diverse, si può sceglire la migliore poi, i miei amici si divertono a prendermi in giro perchè uso spesso la telecamera e la macchina fotografica ma è l'unico modo per fermare un momento meraviglioso unico come quello che hai vissuto tu.

nicolacassa ha detto...

>Cla> Ho pure chiesto ai miei amici informazioni sulla "trave" ma non mi hanno saputo dire nulla! Spero che tu possa troare qualche info in merito!

>Rosa> Dal blog, puoi capire quante foto io sia in grado di scattare in una giornata...e considerano anche me come un pazzo scatenato :)

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola