mercoledì 21 gennaio 2009

建長寺の法堂 (Kenchō-ji: lo Hattō)

Rieccoci a 鎌倉(Kamakura): stiamo visitando il complesso Zen chiamato 建長(Kenchō-ji), che si trova nella zona di 鎌倉(Kita Kamakura - Kamakura nord), circoscrizione di (Yamanouchi), 鎌倉(Kamakura-shi - Città di Kamakura), 神奈川(Kanagawa-ken - prefettura di Kanagawa). Lo 法堂(Hattō), già visto in anteprima nel post precedente, è l'ultimo edificio del complesso che segue la linea assiale del percorso d'ingresso.

E' situato proprio dietro il 仏殿(Butsu-den), a pochi passi dalla sua facciata posteriore. L'entrata principale, qui nascosta dal 仏殿(Butsu-den) è sovrastata da una placca di legno che riporta l'iscrizione 窟法海東, che letta al contrario diventa 東海法窟(Tōkaihokutsu - Sala del Dharma dell'Oceano Orientale): la grafìa dell'iscrizione è opera del predicatore Cinese 竹西(Chikusai).

E' difficile percepire la verticalità di questa costruzione standoci sotto , perciò ho aggiunto questa foto, che ho scattato da uno degli 廂(Hisashi - corridoi esterni) dello 方丈(Hōjō), che sta a nord. La copertura è un comune 入母屋屋根(Irimoya-yane), che è un tetto a due falde spioventi che nella parte inferiore si trasforma in un tetto a quattro falde spioventi lasciando così due luci triangolari nei lati o nelle facciate a seconda della sua disposizione: la struttura è un finto edificio a due piani, a causa del 裳階(Mokoshi) che altro non è che un cornicione che fa finta di essere un tetto e cinge il nucleo centrale dell'edificio, o 母屋(Moya), al di sotto del vero tetto e dando l'illusione ottica della presenza di un doppio tetto e di un solaio intermedio. Si dice che anticamente, qui al 建長(Kenchō-ji) ci fosse un 法堂(Hattō) a due piani.

Non c'era molta gente, in quel 23 gennaio 2007, la temperatura era mite e non sembrava di essere in inverno: la giornata ideale per visitare 鎌倉(Kamakura)! Eccomi in posa tra le sterminate passerelle di pietra del 建長(Kenchō-ji), secondo il regolamento non potrei neanche mettere i piedi lì! Alla mia sinistra c'è lo 法堂(Hattō): vedete quella finestra nell'angolo? E' un genere di finestra molto particolare, ha la forma di una campana e la luce filtrata da una grata e si chiama 火灯窓(Katōmado): il nome viene dalla forma ondulata della parte superiore che si chiama 火灯(Katō) ed è tipica dell'architettura Zen o 禅宗様(Zenshūyō).

Lo 法堂(Hattō) è una costruzione quasi moderna, risale infatti al 1814. E' la più grande costruzione in legno del Giappone orientale. Nonostante lo 法堂(Hattō) sia una tipologia di edificio molto comune nei complessi Zen, a 鎌倉(Kamakura) solo il 建長(Kenchō-ji) lo possiede. Il tempio è dedicato a 千観音(Senju Kannon - Kannon dalle mille mani), una delle 33 incarnazioni del Bodhisattva 観音(Kannon), la dea della misericordia. La statua dentro la cappella oltre l'altare ne raffigura le sembianze, ed è la tappa numero 28 di 33 nel pellegrinaggio della dea Kannon a 鎌倉(Kamakura). Secondo il 法華経(Hokekyō - Sutra del Loto), la dea Kannon apparve in 33 diverse forme (三十三 - Sanjūsan-shin) per alleviare le sofferenze degli esseri viventi. Nonostante a 鎌倉(Kamakura) non vi siano statue raffiguranti tutte le 33 manifestazioni della dea, vi sono 33 templi ad essa dedicati: è credenza comune che visitarli tutti sia un gesto di grande valore.

Il soffitto della sala è ornato da un gigantesco dipinto, opera dell'artista 小泉淳作(Koizumi Junsaku). L'opera, che si chiama 雲(Un-Ryū - Drago nelle nuvole) è stata portata a termine nel 2002, in occasione del restauro dell'edificio per il 750° anniversario della fondazione del complesso che cadeva nel 2003: ci vollero 3 anni per il completamento del dipinto, dalle ciclopiche dimensioni di 10 per 12 metri. La consacrazione ufficiale dell'opera avvenne il 30 ottobre 2002. Non sembra il Drago delle Sette Sfere di Dragonball? Impugna pure una sfera tra gli artigli!!

Una zoomata sulla statua raffigurante 千観音(Senju Kannon - Kannon dalle mille mani).

Nell'angolo della sala, in fondo a destra è posizionato un enorme 太鼓(Taiko), un tamburo tradizionale giapponese: la leggenda dice che fosse utilizzato da 源頼朝(Minamoto Yoritomo)(1147-1199), il fondatore del 鎌倉幕府(Kamakura bakufu - Shogunato Kamakura), durante le battute di caccia ai piedi del monte Fuji.

Lo 法堂(Hattō) nei complessi Zen è la sala adibita alle funzioni religiose pubbliche e alle letture pubbliche: quel giorno però la cerimonia si svolgeva al 仏殿(Butsu-den), mentre tornavamo dalla visita al 方丈(Hōjō), abbiamo avuto la fortuna di incappare in questa processione...

...i monaci sono entrati nella sala del 仏殿(Butsu-den), hanno indossato gli abiti da cerimonia e hanno celebrato una funzione...

...nel mentre, altri monaci si erano posizionati in corrispondenza delle campane, distribuite nel complesso e nella collina circostante, e hanno creato una specie di suono "surround", come mi diverte chiamarlo: ogni campana suonava ad intervalli regolari e a rintocchi sfasati. Questo monaco era assegnato alla campana del 仏殿(Butsu-den). Guardate le sue scarpe: le indossano solo durante la cerimonia, sono fatte di legno come gli zoccoli olandesi. Quanto vorrei provare a suonare quella campana...

Ed ecco il variegato pubblico che assisteva alla cerimonia: turisti di ogni età e studenti delle superiori in gita scolastica.

5 commenti:

Tsukidesign ha detto...

la dea Kannon! interessante; non è altro che la Guanyin cinese taoista. L'ultimo libro che sto leggendo la raffigura come dea della compassione, con in una mano un vaso pieno di acqua e un ramoscello di salice nell'altra. Mi sono sempre chiesto invece in Giappone come è rappresentata. So di certo che è conosciuta in tutto l'oriente sotto diversi nomi, proprio perchè è un bodhisattva. Nell'occidente cattolico può essere considerata la Vergine Maria.

Weltall ha detto...

Non mi sorprende il dipinto del drago visto che Toriyama si è rifatto a molte leggende nel creare Dragon Ball. Lo stesso Son Goku è un personaggio mitologico ^__^

Cinghius - Andrea ha detto...

Meravigliosa Kamakura, assorta e pacifica, punteggiata da infiniti templi e luoghi di cultura.

Kannon: a me viene spontaneo considerarla come divinità femminile, ma ho trovato anche riferimenti a una sua presunta mancanza di sesso. I luoghi dove l'ho vista io risportano spesso gli attributi delle 1000 braccia e delle 11 teste.

Adoro questa serie di post di Kamakura :-)

taro ha detto...

Io Kannon non l'ho vista, ma se la trovo vi telefono...XD

Comunque apparte la pirlata che ho scritto...Nicola, hai proprio una mania per le campane!! XP
Spero che dal desiderio di suonarle, non ti venga la stessa faccia che ha fatto Marco, quando ha suonato la campana a capodanno!! XD

nicolacassa ha detto...

>Tsukidesign> Ci sono tante rappresentazioni della dea Kannon, quella che preferisco è la statua del tempio di Ofuna, se passi di lì non puoi non vederla :)

http://nicolaingiappone.blogspot.com/2008/06/stazione-di-funa.html

>Cuggino> E' una bella sorpresa vedere un'immagine così familiare in un tempio Giapponese! :)

>Andre> Grazie, e ne avrò ancora per molto, visto che ho visitato un sacco di roba, oltre alla cittadina!! :)

>Taro> Quando lo farò, farò quella faccia in onore del buon Marco!! Grande!!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola