martedì 28 agosto 2007

原宿(Harajuku) intro




Se non riuscite a vedere il video su questo blog, cliccate qui!
Introduzione montata dei filmati da me girati ad Harajuku: immagini dal ponte, dalle strade pullulanti di ragazzine: Harajuku, come tutti i quartieri di Tokyo è quasi monotematico per target di età dei frequentatori e per genere di negozi. Ad Harajuku ci vanno le ragazzine fino ai 18 anni, e si vende abbiglimento estremamente giovane e quasi pacchiano, fino ad arrivare ai negozi per abbigliamento di cosplay. Si vendono gioielli pacchiani, abiti pacchiani, abiti e accessori stravaganti e giovani, si incrociano rockabilly, cosplay e in generale quasi tutte le sottoculture urbane di natura bizzarra di Tokyo tranne quelle caratteristiche di altri quartieri come per esempio le ガングロ(Ganguro) di Shibuya; poi musica a palla, nei negozi i commessi e le commesse sono estremamente giovani e urlano come dei pazzi. Il sangue di Harajuku scorre nella sua arteria principale (non per grandezza, si intenda): 竹下通り(Takeshita dori). Troupe che scattano servizi fotografici a modelle di 14 anni, milioni di ragazzine, e musica, rumore. Forse un ragazzo non ci si trova, se non per la stravaganza di ciò che vede, ma per una ragazza è il massimo: quindi è un quartiere straconsigliato per le ragazze!! La canzone del video è di Otsuka Ai, si intitola フレンジャ(Frienger).

7 commenti:

kiaras ha detto...

Otsuka Ai è una di quelle cantanti assurde che hanno una voce "geneticamente modificata"...si sforza di sembrare una bambina.
Hai notato che anche nelle metropolitane la voce che dà le indicazioni sembra eccessivamente sdolcinata?voce di bambina in un corpo di donna!

Weltall ha detto...

Noooooooooooooo!!! Quell' uomo con i pantaloni rossi e la cresta impossibile è fantastico!!! ^____^

nicolacassa ha detto...

>Kiaras>Si, in Giappone le donne in generale utilizzano un tono di voce molto docile, ormai le nuove generazioni non sono così, vedessi come sbraitano le ragazze del ponte...ma comunque la donna in Giappone essendo subalterna all'uomo deve mantenere il suo status di inferiorità anche nel linguaggio: ne consegue che le donne utilizzano regole grammaticali apposite per addolcire le loro espressioni...quelle che fanno gli annunci sui treni poi sembra che sorridano mentre parlano.."doa ga shimarimasu, gochui kudasai"...chissà quante volte l'ho sentito in treno...
>Matte> Avrei voluto riprenderlo di più, ma era lì tristissimo che faceva l'uomo palo con discreto impegno e mi sembrava di infierire..

davide ha detto...

Ottimo lavoro nick!

nicolacassa ha detto...

>Deiv> Grazie Deiv

amandale ha detto...

.. e infatti era senza dubbio il mio quartiere preferito XD
ho consumato TakeshitaDoori a forza di camminarci XD

nicolacassa ha detto...

>Amandale> Io ci ho fatto solo una vasca, ma è stato bello lo stesso!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola