giovedì 29 maggio 2008

日本語の表記体系。片仮名(Cenni di scrittura Giapponese: Katakana)

Come in precedenza ho già fatto, vorrei fare una precisazione prima di scrivere questo post: precisando che non ho alcun titolo di studio in materia, nè alcuna esperienza di insegnamento in materia, e confermando di non aver alcuna intenzione di insegnare il Giapponese, vorrei scrivere alcuni post sulla lingua Giapponese, che coprano quello che personalmente definisco "il livello pre-scolastico", cioè quelle cose che "se non le sai" non puoi nemmeno entrare in un'aula di Giapponese, in qualsiasi paese questa si trovi. Questa serie di post si chiama con la Tag Lingua Giapponese.
(Photo by nicolacassa, all rights reserved) Volete poter capire cosa c'è scritto in quest'insegna, e nella maggior parte delle insegne del Giappone?

(Picture from Dragon Ball Plus) Oppure cosa diavolo dice la Nuvola Speedy? O quei simboli strani che appaiono nei manga in presenza di esplosioni, scontri e simili?

E' semplice, imparate il 片仮名(Katakana)! Ma cominciamo con ordine: La lingua Giapponese si può scrivere in quattro modi: 漢字(Kanji - Ideogrammi), 平仮名(Hiragana), 片仮名(Katakana), ローマ字(Rōma-ji): i primi tre sono i modi di scrittura propri della lingua Giapponese, il quarto è semplicemente la traslitterazione in caratteri latini della stessa lingua. Nella lingua Giapponese corrente Ideogrammi, Hiragana e Katakana convivono nelle stesse parole e nelle stesse frasi.

Il 片仮名(Katakana) è l'altro Kana, cioè il secondo dei sillabari base della lingua Giapponese. E' utilizzato principalmente per scrivere tutti quei termini della lingua Giapponese che non sono propriamente Giapponesi, ma mutuati da altre lingue, per la stragrande maggioranza dall'inglese; i neologismi; le onomatopee e i versi o rumori in genere; qualunque nome proprio di persona, di luogo geografico, di pietanza e di qualsiasi cosa non Giapponesi; e la pronuncia dei kanji o ideogrammi. Si potrebbe iniziare ad esempio un discorso lunghissimo sulla presenza massiva di parole inglesi nella lingua giapponese, naturalmente storpiate alla grande, e secondo alcuni provenienti dalla dominazione statunitense post-bellica, e chiaramente tutte scritte in Katakana.

Questa è la tabella dei Katakana traslitterati secondo il ヘボン式ローマ字(Hebon-shiki Rōma-ji - Sistema di romanizzazione Hepburn). Il metodo Hepburn è tutt'oggi il metodo più utilizzato dagli studenti di tutto il mondo perchè utilizza una fonetica assolutamente realistica nei confronti del suono della lingua originale, e perchè concede una maggiore facilità di apprendimento agli anglofoni: questo sistema di traslitterazione utilizza la fonetica inglese per le consonanti, e quella italiana per le vocali (nella lingua giapponese vi sono 5 vocali, come in Italiano).

Questa è la tabella dei Katakana traslitterati secondo il 訓令式ローマ字(Kunrei-shiki Rōmaji - Metodo di traslitterazione Kunrei) per gli amici "Kunrei", insegnato nelle scuole giapponesi dal 1954. Il Kunrei deriva dal 日本式ローマ字(Nippon-shiki Rōmaji) col quale condivide tutti i concetti tranne pochi dettagli ed è utilizzato esclusivamente dai Giapponesi. Nella tabella soprastante, sono evidenziate in rosso le differenze rispetto al metodo Hepburn. Il Kunrei si distingue, ad esempio, per l'utilizzo esclusivo di sillabe a doppia lettera.

Le regole grammaticali di formazione delle sillabe sono le stesse dell'Hiragana.

(Picture from Wikipedia) Le sillabe Katakana, pur avendo un disegno assai fumettoso, estremamente elegante ed avvenieristico, vengono da lontano: la loro origine è datata approssimativamente all'800 dopo Cristo, e come dimostra l'immagine sopra, derivano da kanji di uguale lettura.

Personalmente, il Katakana mi diverte moltissimo, perchè storpia in maniera allucinante (per noi s'intende) la pronuncia delle parole interessate. Vi posso fare qualche divertente esempio: "Australia", in Giapponese si scrive オストラリア, che si traslittera "osutoraria"; la parola "internet" si scrive インターネット, traslitterato "intaanetto"; la città si San Francisco, si scrive サンフランシスコ e si legge "san furanshisuko", e così via...

(Photo by Glowingstar, all rights reserved) E una volta imparate tutte le sillabe a memoria, potrete andare al Karaoke coi vostri amici e sbellicarvi dalle risate cantando una canzone in inglese seguendo la pronuncia in Katakana, immancabilmente presente...(ifu ui shitto on awa feishisu, in ooru sootsu ofu pureishisu ando purei, tiru uiaa buroun auei...)

5 commenti:

Weltall ha detto...

san furanshisuko!!!
feishisu!!!!!!
AH AH AH non è possibile ^___*

davide ha detto...

Fantastico!!

nicolacassa ha detto...

>Weltall> Se per noi è "inglese maccheronico, per loro sarebbe "inglese sushesco"...

>Davide> :)

*rosa) ha detto...

Beato te che già lo sai!!!
Chissà quanto tempo mi ci vorrà per capire qualcosa :( intanto traduci tu qualcosa per noi, così impariamo da te!!!;)
Ciaoo!!!!

nicolacassa ha detto...

>*rosa)> A dire il vero il Katakana non lo so benissimo, c'è sempre qualche sillaba che non ricordo...e questo ti dice tutto sulla mia preparazione...:)

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola