giovedì 1 ottobre 2009

1 ottobre: Miyako-jima; Irabu-jima; Shimoji-jima; Kurima-jima; Miyako-jima

Un bel risveglio, non c'è che dire, ma un caldo boia già dal mattino e che rabbia la faccia perplessa del tipo dell'autonoleggio quando ha visto la mia patente Italiana. Shiho ha la patente giapponese gold ma non sa neanche quale sia il pedale del freno e quello dell'acceleratore, ma comunque il tipo si è sentito rassicurato a vedere la sua patente giapponese...

Siamo andati nel centro abitato di Miyako-jima: le case qui ricordano più il sud-est asiatico che il Giappone, personalmente ho ritorvato qui quell'atmosfera percepita nel vedere alcune foto di Macao, vicino ad Hong-Kong.

Che belle queste scritte scolorite...

(Foto by Dcassaa) Aspettando il traghetto per la prossima isola, siamo andati in questa spiaggia che si chiama Sunayama beach...

(Foto by Dcassaa) Paradiso terrestre, il tipo con la maglietta bianca a sinistra sono io che scatto foto a manetta in mezzo al nulla turchese...

(Foto by Dcassaa) Con tutte le macchine fotografiche che abbiamo non mancherà certo il ricordo di questo posto...

(Foto by Shiho) Oggi avevo la maglietta con lo sponsor ufficiale...

Ed ecco il traghertto per Irabu-jima...

Una bagnarola portata da degli anziani marinai, ma c'era una distriburoe automatico di bibite con prezzi estremamente economici, e faceva un caldo bestia!

Ad Irabu-jima (6298 abitanti) si sentiva ancora di più la lontananza "architettonica" dal Giappone.

Ma la nostra attrazione nell'isola era questo: l'aeroporto dell'isola adiacente a Irabu-jima, Simoji-jima (SHI-RORS). E' un aeroporto di addestramento con una pista lunghissima (lunga quanto l'isola) dove sia la Japan Airlines che la All Nippon Airways addestrano i loro piloti con una serie infinita di touch and go...un playground ideale per piloti in un paradiso terrestre...

La testata della pista 17 sta in questo eden, ed è diventata una delle principali attrazioni turistiche dell'arcipelago di Okinawa...

(Foto by Dcassaa) Per questo motivo (questo è un Boeing 767-200 della Air Nippon con colori ANA)!

(Foto by Dcassaa) Anche Shiho adora gli aerei come me (Boeing 737-800 JAL)...

Pranzo in un ristorante nel porto di Irabu...

Ho mangiato questo...

(Foto by Dcassaa) Fuori c'era "il mercato all'ingrosso del pesce" (in realtà c'erano un signore ed una signora che scaricavano un camioncino), la signora ci ha mostrato orgogliosa questo tonno, e il signore si vantava di averlo catturato...

La nostra macchina qui nell'arcipelago di Miyako-jima, una Toyota Vitz (Yaris)...

(Foto by Dcassaa) Di ritorno all'isola di Miyako, io parcheggio la macchina, affianco uno degli aitanti marinai in servizio sul traghetto...

Vicino al nostro albergo c'è un'isoletta microscopica collegata da questo ponte lungo più di un kilometro e mezzo, l'isola si chiama Kurima-jima (220 abitanti).

Di ritorno al resort, ci siamo fatti il bagno nella spiaggia di fronte. Il mio primo bagno nel pacifico, correnti allucinanti e acqua di colore fantastico ma un pò torbida.

Poi in piscina ad aspettare il famoso tramonto di Miyako-jima...

Che non si è fatto attendere, con noi c'erano decine di persone, persino i bagnini e lo staff dell'hotel sono corsi in spiaggia per fare foto, si vede che oggi era davvero speciale...

A cena in un "family restaurant", e qui ho scoperto un tipo tutto nuovo di ristorante economico in Giappone. Qui ad esempio c'è la zona bevande, pagando solo 200 yen di poteva bere ogni tipo di analcolico senza alcun limite...

Poi un drink con Shiho al Moon Shell bar, nel resort. E questa è la nostra ultima notte a Miyako, domani sera si torna a Tokyo, e dopodomani in Italia, che sciagura!

Ah a proposito, i pipistrelli autoctoni hanno un'apertura alare di un metro (!!!) e mangiano le bacche degli alberi (per fortuna!). Però nelle zone buie del resort, tipo i parcheggi, si aggirano dei granchi enormi!! Il resort degli orrori!! :)

7 commenti:

ViagGiappone ha detto...

Hai superato te stesso!

Weltall ha detto...

Quanto sei impazzito a vedere gli aerei fare Touch and Go ^__*?

Rosa Sperandio ha detto...

Bella la definizione di scattare foto in mezzo al nulla turchese.. che incantevole e incredibile luogo..in quanto alla testata della pista, mi stavo giusto chiedendo guardando le foto di tuo fratello che potesse essere,.. certa cmq che avrei trovato la soluzione del "mistero" da te. Chissà che rumure gli aeri in un paradiso del genere;)
e che dire dei pipistrelli??? un metro di apertura alare? wow chissà che che enorme e graziosa testona avevano, hai delle foto?
mi dispiace che siate di ritorno , mi stavo divertendo un mondo a seguirvi , nei vostri spostamenti per il Giappone!

Kazu ha detto...

Mi avete ubriacata con tutto quel turchese :) Ne approfitto per essere la prima a farti la banalissima domanda: ma è proprio vero che Okinawa e Sardegna si assomigliano??? buon rientro fratellino, se perdi l'aereo chiamami eh :D

Valerio ha detto...

Nicola, non ci conosciamo ma seguo da un pò di tempo il tuo blog.

Da amico e in puro spirito romanesco (quindi bonario 2 "cazzarone") posso dirti una cosa?!?!?!

TACCI VOSTRA!!!!! :-P

Donatella ha detto...

Non pensavo che il Giappone comprendesse posti così suggestivi!!! Bellissimo! Ti invidio,sigh! ;)

Mike ha detto...

Quel tramonto è speciale!!! *__*

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola