domenica 19 settembre 2010

18 / 19 settembre: Cose Incredibili, quarta puntata!! Narita, Saitama

(Oggi 96 foto, 9 filmati con la fotocamera in attesa di comprare, domani, le cassette HD che non si trovano a Cagliari...). Inizia oggi il mio quarto viaggio in Giappone, il più lungo di sempre (un mese e un giorno), e il più economico (volo gratis con un biglietto premio Millemiglia Alitalia e pernottamenti a casa di Shiho per la maggior parte delle notti).

Non ho praticamente dormito per due giorni per riuscire a dormire in aereo e cominciare ad abituarmi al fuso orario, visto che sarei dovuto atterrare alle 6.40 del mattino a Tokyo e avrei dovuto affrontare tutta una giornata dopo l'arrivo. Eccomi a Roma aspettando l'imbarco: ci tengo a ringraziare la mia amica Giò per l'aiuto e per avermi permesso di arrivare con calma in aeroporto a CAG. L'aereo era un Boeing 777-200, marche I-DISU, il primo con la nuova livrea AZ!

Foto di rito alla carta d'imbarco, che quando riporta la scritta "Tokyo/NRT" viene elevata da noi nippofili a tesoro di inestimabile valore :D

Ero al finestrino, nel lato destro, questa è l'alba sopra il mar del Giappone circa un'ora prima dell'atterraggio a Tokyo.

Arrivati! Grazie bestione!! Narita era ancora coperto da una coltre di leggera foschia come non avesse voglia di svegliarsi, e solo noi e pochi altri sfigati disturbavamo la sua quiete (ma che cavolo aveva in mente colui che in Alitalia ha deciso che il volo AZ-782 deve atterrare a Tokyo alle 6:40?). Siamo arrivati pure con mezz'ora di anticipo per un consistente tail wind in rotta :)

E' tradizione, negli aeroporti Giapponesi, scrivere il nome dell'aeroporto a bordo pista: a Narita il nome è scritto con delle enormi siepi, e c'è pure un enorme orologio tipo Gardaland, che segna le 6:00 del mattino :O

Procedure di sbarco fulminee, ormai sono esperto, i doganieri per la seconda volta consecutiva non mi hanno aperto il bagaglio (forse mi riconoscono ormai?? :D), e per questo motivo oltre che per l'anticipo dell'aereo ho dovuto aspettare Shiho per mezz'ora: queste poltrone erano talmente comode che era davvero dura non addormentarsi...

...così ho deciso di fare il "nicolaingiappone" della situazione, scattare compulsivamente foto ovunque (non avevo mai visitato gli arrivi del terminal 1 di Narita)...

...e Shiho, che ringrazio per la levataccia, mi ha trovato così, un imbecille che scattava foto ovunque per rimanere sveglio :DD

La fame era tanta, e ho deciso di fare una bella colazione alla Giapponese proprio in un ristorante dell'aeroporto: Udon (spaghetti Giapponesi) in brodo con Tofu fritto (divino, e pensare che io odio il Tofu), maguro-don (riso e tonno crudo) e Tsukemono...

Questa visione non può non commuovere un appassionato di aerei come me: due Airbus A-380 (Singapore Airlines e Lufthansa) nello stesso momento!! Solo a Narita...

E per la prima volta prendo il treno per raggiungere Tokyo (è più comodo il bus, non c'è paragone, anche se costa il triplo)...

Shippi ricarica la mia Suica :)

Non ci sono dubbi, siamo in Giappone...

Pomeriggio a casa a dormire (ero devastato) e cena in un Family-Kaiten-Sushi a Saitama ("Family" perchè è identico a un Family restaurant ma era un Kaiten Sushi, e c'erano pure le bibite gratis!!). Abbiamo fatto mezz'ora di fila ma ne è valsa la pena!!

Avete mai mangiato nigiri-sushi di manzo?? eeeeeeeee

Cose incredibili, stavo esplodendo...

Il fratello di Shiho ha preso questa cosa allucinante!! Beh è un cibo alieno come quelli di Guerre Stellari no??

Il signor Ogi era esperto dell Sardegna (conosce il formaggio marcio!!!!!)

Ora il 40 pollici Sharp-Kameyama model del padre di Shiho ha finito di trasmettere in super HD il programma "Tokyo Kawaii" della NHK, fuori c'è un caldo boia e si sentono solo i grilli e qualche treno che passa. Passeggiare per i marciapiedi di questa parte nord della periferia di Tokyo come sempre trasmette tranquillità: bambini che giocano nei parchi a dopo il tramonto, tranquille signore in bicicletta che come spiriti pacifici ti sfilano affianco chiedendoti scusa per la loro presenza, quegli odori che solo in Giappone si possono sentire...

Sembra tutto così normale, ma anche così semplicemente straordinario. Sono in Giappone!! Tadaima!!

17 commenti:

davide ha detto...

Fantastico!
Deduco quindi che non hai dormito in aereo?
Figata il Family/Kaiten sushi!

Eremita ha detto...

Ti invidio tantissimo


Un tuo fidato lettore
;)

OniBaka ha detto...

ti odio dall'italia hehehe
e lavoro a quello che sai tu ( segreti di stato )

nicolacassa ha detto...

>Davide> Ho dormito pochissimo...

>Eremita> Grazie per avere la pazienza di leggere le menate di questo blog! :)

>OniBaka> Grazieeee sei un mito!! :)

Paocin ha detto...

Ben arrivato Nicola, in Giappone. E saluti anche a Shihosan. Avevamo provato a contattarla qualche mese fa, dato che abitavamo lì vicino, ma era impegnata.

Buon reportage.
Paocin e Manacin

Maddalena ha detto...

Bentornato in Giappone allora.....come ti invidio!!!^^
Come sempre foto bellissime!
Non ci resta che aspettare le prossime e magari qualche tuo bel video ;)
Buona permanenza e divertiti tanto anche per tutti noi :D

Cinghius - Andrea ha detto...

Grande Nic! Benarrivato! Oddio il "sushi" col manzo!! Aiuto! Certo...nulla a paragone col casu marzu :)

Virginia ha detto...

Che anche questo sia un viaggio indimenticabile! I reportage come al solito sono veramente affascinanti. Mi basta vedere le foto e pensare che questo inizio aprile mi trovavo anch'io al Terminal 1 di Narita per "sentire" di nuovo quelle sensazioni :)

(Nell'altro post parlavo di Kyoto come di tappa fondamentale di un prossimo viaggio possibilmente lungo; purtroppo l'ho vista davvero di sfuggita per ora)

Alcune delle foto delle tappe del viaggio (tipo la Casa di Satsuki e Mei e il viaggio sulla Oigawa Tetsudo) mi fanno venire un'acquolina mostruosa! E il family-kaiten sembra molto interessante... a meno che non sia un Kura Sushi (che già conosco), come si chiamava? Magari ci faccio un salto la prossima volta XD

Anch'io manifesto i sintomi della sindrome pre-viaggio, compreso quello di ricopiare la lista da un anno all'altro e quello del Moleskine :D

Shari

tommy ha detto...

Ben arrivato! Le cose che hai fatto mi ricordano molto quelle che faccio quando arrivo in Giappone: colazione in aeroporto, dormita, kaiten sushi. Anche mio suocero ha lo Sharp-Kameyama.
Buon divertimento!

Sara ha detto...

Ma che meraviglia! Sono felice per voi! Goditi questa bellissima vacanza e....non vedo l'ora di riincontrarvi laggiù, finalmente "nel nostro elemento". Baci a ShihoP. ^_°

p.s. ma fa ancora caldo??? Impressionante..

Naumacos ha detto...

Il nigiri di manzo l'ho mangiato anche io! in un ristorantino stupendo appena fuori dall'uscita dell'electric town... seguivo le tue indicazioni per andare a comprare robina tecnologica :-) si trova in un palazzo appena fuori dall'uscita al 7° o 8° piano, ogni tavolo era separato da pareti e una tendina e c'era un campanello per chiamare il cameriere! te lo consiglio! (se riesci a trovarlo)

Giando ha detto...

Nicola ben arrivato, salutami tanto Shiho, spero di trovarvi tutti e due 5 minuti su skype per salutarvi, sempre che Shiho non giochi a nascondino e non si faccia vedere :P

...vuoi dirmi che tramsettono in Ultra HDTV, 4320p ?!?! naaaa

Weltall ha detto...

Grande Nick!
Il signor Ogi è già un personaggio al quale voglio un mondo di bene ^__^

futottasan ha detto...

Scusa la domanda Nicola... ma Shih-chan e' la tua ragazza? O-o !??

Anonimo ha detto...

da Roma si arriva al terminal 1 o 2? a novembre parto per la 1 volta per il giappone!
MICHELA

nicolacassa ha detto...

>Paolo> Si ok! Shiho ha praticamente lavorato per 2 mesi senza quasi riposare per avere dei giorni liberi in questo periodo per stare con me!! Speriamo di poterci vedere tuti assieme la prossima volta, che sia in Italia o in Giappone!! :)

>Maddalena> Grazie! Per i video, magari ne posto qualcuno sul gruppo di "nicolaingiappone" si Facebook, trovi il link proprio sopra il riquadro dei commenti! :)

>Andre> haha il negiri di manzo era incredibilmente buono!! La carne era cotta "al sangue", per dirla all'Italiana, non era completamente cruda! Certo il formaggio marcio è una cosa che non apprezzo pure io :DD

>Shari> haha e tu che manie pre-viaggio hai oltre alla Moleskine??

Tommy> Si lo Sharp Kameyama spacca di brutto!

>Sara> Grazie!! Si fa caldo, ma stasera c'è un'aria frizzantina :)

>Naumacos> Haha quando vado ad Akihabara ci faccio un salto! Grazie del consiglio :)

>Giando> haha appena risolvo i problemi con la linea wireless ci vediamo su skype!! Non so se sia ultra HDTV ma la definizione è superiore alla HDTV Italiana!!

>Cuggino> Il signor Ogi parlava anche Italiano, ha cucinato sushe a Parigi per 20 anni!! Cose incredibili!!

>fotottasan> Così sembra :DD

>Michela> Si arriva al terminal 1!! Sai ti invidio perchè le emozioni del primo viaggio sono una cosa da tenere ben stretta nel cuore per tutta la vita!! Questo blog è stato aperto subito al ritorno del mio primo viaggio, sull'onda di quell'emozione!! :)

Virginia ha detto...

>Shari> haha e tu che manie pre-viaggio hai oltre alla Moleskine??

LOL, beh, sicuramente la pesa della borsa-bagaglio a mano... del tipo che la metto sulla bilancia delle persone per vedere se mi segna più o meno di 5 chili! Però credo che questa fissa sia destinata ad attenuarsi, visto che pare che il peso sia leggermente aumentato :D

In seconda istanza, la composizione e la stampa di fogli su fogli con mappe di ristoranti e altro (su cui segno nomi e giorni previsti), orari dei treni, percorsi e altro ancora, che ovviamente fanno lievitare il peso di detta borsa e vanno a unirsi a una specie di programma/Tetris scritto fittissimo su un foglio a parte, con le tappe di ogni giornata e sul retro le cose da acquistare in quella particolare zona (specchietto che ovviamente viene dimenticato nei meandri della giacca quando ci si trova sul posto) in modo che si incastri tutto a perfezione.

Ultimo, ma non meno importante, la visita compulsiva dei siti degli alberghi e dei ryokan per imparare a memoria ogni dettaglio sia delle indicazioni che della stanza prenotata. Oltre ovviamente al sentirmi già lì, come se ogni elemento della vita di tutti i giorni diventasse all'improvviso strano e alieno e stessi aspettando di tornare alla "normalità", anche se sono dieci giorni in un anno.

Comunque, per i calcoli di biancheria intima e abiti necessari sono tremenda anche io XD

Ah, dimenticavo di dire che la colazione robusta a base di udon merita ammirazione! Proprio vero sulle sensazioni del primo viaggio... ma la cosa bella è che, in cerca di quelle stesse emozioni nel secondo, le si riesce a ritrovare con anche qualcosa di più!

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola