lunedì 27 settembre 2010

26 settembre [Prima parte]: Kasukabe, Nikko, Chusenji-ko

(Oggi 566 foto, un filmato dalla fotocamera e circa un'ora di riprese)

Si va a Nikko, siamo andati alla stazione di Kasukabe per prendere...

...il limited express "Spacia", della Tobu, delle 8:02...

...eccolo.

A Nikko splendeva il sole, come a Tokyo...

...è una cittadina molto carina, e la cornice delle ripide montagne la rende molto affascinante...

Come prima cosa, colazione con la famosa Cheese-Cake (quella bianca) originaria proprio di Nikko, si chiama "Nirvana", forse perchè il suo gusto è talmente buono da mandarti in estasi...

Dopo esserci rifocillati abbiamo preso la macchina a noleggio da Nippon Rent-A-Car, una Suzuki Swift...

Mentre ero fermo al semaforo ho fotografato questi tipi: a Nikko è sempre pieno di motociclisti, capirete dopo il perchè...insomma questi erano della banda delle mini-moto, c'erano bande di tutti i generi, moto da corsa, custom, chopper, nude vintage etc...

Ma torniamo a noi, Ecco il Tosho-gu, il complesso Shintoista più importante di Nikko...

Appena entrati venite presi a sberle dalla bellezza di questa costruzione a cinque livelli...

...e che dire delle scimmie (finte per ora) più famose si Nikko? Sono una delle tante decorazioni di un tempio...

Ecco l'ingresso alla parte centrale di una delle zone del complesso (che è enorme e comprende decine di costruzioni, più di cinquanta)...

...io l'ho ribattezzato "il barocco Shintoista", penso che questa sia l'architettura antica più bella che abbia mai visto in Giappone, uno sfarzo unico con decorazioni dorate, statue raffiguranti qualsiasi cosa, dalle piante agli animali agli uomini...

E' una selva di tetti, la vista da una delle passerelle...

...che portano su per la montagna per centinaia di scalini fino a raggiungere altri templi: è un'esperienza salutare oltrechè piacevole :)

Questo è il famoso Nemuri-Neko, il gatto che dorme (è la decorazione dell'architrave di questo portale...).

Queste torri campanarie affiancavano uno dei cancelli principali, erano alte una dozzina di metri almeno, da paura...

Senza parole...

In uno dei templi era esposta una delle Katane più lunghe che abbia mai visto, almeno 3 metri...

Davvero non ci sono parole per spiegare la grandiosità di tutto questo, e le foto davvero non rendono onore al soggetto...

Nikko e il Tosho-gu sono circondati da ripidissime montagne e infinite foreste, il complesso templare in particolare è immerso in una enorme foresta di cedri alti anche 30-40 metri, qui è tutto enorme...

E questa è la foto che volevo: ho visto una pubblicità di Nikko nella metro qui a Tokyo e volevo assolutamente farla uguale ma con me: ho pagato per entrare in questo tempietto solo per farmi fotografare in questa posizione...grandioso...

La via di ingresso al tempio, i cedri formano praticamente una galleria da quanti sono e quanto sono alti...

Wow, per pranzo allora Soba di Nikko...

E poi in macchina per andare a vedere una delle strade più famose del Giappone, la Irohazaka. E' un anello di qualche decina di chilometri che unisce Nikko al lago Chusenji, ed essendo un anello in cui le autorità hanno ben pensato di istituire un senso unico per la gioia degli automobilisti, dei motociclisti e quant'altro che possono avere tutta una strada per loro, anche se si tratta solo di tagliare qualche curva oppure di provare la fuoriserie che altrimenti poltrirebbe nelle barbose strade Giapponesi.

La Hirozaka è composta da decine di tornanti (48 in origine, qualcuno di meno oggi), il numero dei tornanti corrispondeva al numero delle sillabe fonetiche (48 incluse le due sillabe obsolete) dell'alfabeto Giapponese: ogni tornante ha un cartello con indicata la sillaba corrispondente in Hiragana...

Ecco uno dei tornanti fotografato da Shiho, davvero divertenti fatti a senso unico!!

Uno dei motociclisti è caduto, ecco il luogo dell'incidente...

Ecco il mio "equipaggio" con la "fuoriserie" dopo aver finito il circuito!!

Ecco il lago Chusenji, un lago formato dall'eruzione dell'enorme vulcano soprastante che con un'eruzione ha occluso la valle...

E nei pressi del lago abbiamo visto queste: erano decine, erano ovunque...

Ma questo è niente rispetto a quello che ancora ci aspettava...nella seconda parte!!

6 commenti:

Giando ha detto...

seconda parte!!! attendo attendo!! =)

nicolacassa ha detto...

>Giando> Eccola!! :)

Silk ha detto...

Ciao Nicola...leggo sempre, commento poco...mi scuso.:)
Deformazione professionale mi porta a dirti che quegli alberi bellissimi non sono cedri ma Cryptomeria. ;)
Nikko me la ricordo, bellissimo posto ma templi troppo pacchiani per i miei gusti :)

Sara ha detto...

Meravigliosa, Nikko...devo tornarci un giorno!! Grazie per le tue bellissime foto!

p.s. mi fai vedere l'originale della foto vista alla stazione? ^_^

nicolacassa ha detto...

>Silk> Si sapevo che si chiama Cryptomeria, ma nella mia ignoranza pensavo fosse un nome scientifico e cercando su Wikipedia, ho trovato che sia in quella Italiana che in quella inglese viene detto che la Cryptomeria viene chiamata anche Cedro Giapponese o Cedro Rosso Giapponese, pur non essendo comunque un cedro. Pure il dizionario elettronico di Shiho traduce il nome Giapponese di questo albero in Cedar, quindi Cedro. Condividi questa tesi? Se no cambio il post, io non capisco nulla di alberi!! :P

>Sara> Ok, appena la vedo scatto una foto!! :)

Weltall ha detto...

"Uno dei motociclisti è caduto, ecco il luogo dell'incidente..." NOOOOOOOOOB ^^

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola