martedì 21 settembre 2010

21 settembre: Urayasu, Tokyo Disney Resort

(Oggi 178 foto, un filmato con la fotocamera e circa 50 minuti di riprese)...

Stamattina sveglia presto, si andava al Tokyo Disney Resort, a Urayasu, Chiba. C'era già caldissimo alle 7 del mattino (32 gradi)...

Colazione con il sushi portato da Takashi-san da Toyama, praticamente una "torta" di riso bianco e sopra il sashimi di Seriola Quinqueradiata (si chiama "Buri" in Giapponese ma questo è l'unico nome Italiano che ho trovato, è un pelagico comunque...)...

E un'altra con il sashimi di trota, divino...

Dopo un viaggio d'inferno stipati coi pendolari delle 8 del mattino sulla Musashino-line, eccoci al resort: questa è la folla che è appena sbarcata dal mio treno...

La popolazione era composta principalmente da questi individui :)

Mentre Shiho era al Konbini a comprare delle bevande per affrontare il grande caldo, io ammiravo la monorotaia interna al resort, identica a quella del resort di Orlando, Florida: la linea si chiama "Disney Resort Line"...

I treni successivi non hanno fatto altro che vomitare decine di migliaia di altre ragazzine, alcune coi fidanzatini ma principalmente che si muovevano in branchi autonomi, dei quali ho attentamente osservato i comportamenti, ma parlerò di questo più sotto...

Oggi non abbiamo usato la Suica per prendere il biglietto limitato della monorotaia, un pezzo da collezione!!

Dentro la monorotaia, che abbiamo utilizzato per spostarci all'interno dell'enorme complesso, tutto era personalizzato, anche i reggi-mani che avevano le orecchie di Topolino...

Ed eccoci al Disney Sea, un parco ideato da una mente assai malata o da un concorso di menti assai malate...

Immaginate la superficie di una piccola cittadina, riempitela di scenari evocativi, cospargete il tutto di potentissimi altoparlanti da discoteca che suonano solo musiche da film Disney, metteteci dentro le attrazioni più incredibili e almeno 200.000 Giapponesi, per l'80% almeno rumorose ragazzine con le orecchie da Minnie, e un caldo assimiliabile a quello di Okinawa l'anno scorso...ed ecco come ho passato ben 13 ore oggi. Arrivo alle 9:00, uscita alle 22:00...

Superato l'ingresso alla cittadina rinascimentale Italiana con i soliti cartelli sbagliati (i nomi delle vie erano assurdi...) ecco stagliarsi davanti a noi un vulcano (finto) con sotto un esotico castello. All'interno del vulcano c'era un'attrazione formidabile: un roller coaster che ad un certo punto usciva dalla montagna (buco a destra) ad una velocità indicibile cadendo letteralmente nel vuoto per decine di metri e che in quel frangente mi ha fatto urlare "C***O"...

Ecco una piccolissima parte della folla che visitava il resort: quante ragazzine vedete con le orecchie da Minnie e quanti potentissimi altoparlanti riuscite a contare sui pali??

C'era pure un transatlantico in scala 1/1 completamente visitabile con annesso buffet di "traversata inaugurale" (tutti i girni a quanto pare c'è la finta traversata inaugurale)...

E la cosa più strana di tutte, una torre altissima che conteneva al suo interno uno sterminato castello degli orrori con una piattaforma a caduta libera...quando la gente cadeva di aprivano delle finestre e si poteva vedere il loro terrore e sentire le loro urla disperate da fuori...

Sotto il vulcano c'era la baia del Capitano Nemo con il Nautilus pronto a partire...

Ed ecco la nostra prima fila della giornata: si trattava dell'attrazione dell'asronave meteorologica, all'interno della quale si poteva provare "un'incredibile turbolenza": a me non sembrava nulla di che (sono abituato ad una turbolenza ben peggiore...) a parte gli schizzi d'acqua che arrivavano sulla platea...

...e la seconda fila, più di 2 ore, per l'attrazione di Indiana Jones. Dicevo di essere diventato un etologo di gruppi di ragazzine Giapponesi: beh dovete sapere che in questo periodo a Tokyo vanno di moda le ciglia finte lunghissime e una coda di non-so-quale-animale appesa o alla borsa o al sedere. Ho notato che i gruppi erano sempre eterogenei, c'erano quelle coi capelli iper-tinti, quelle con le "crocs" e i calzini, magari con divisa scolastica annessa, etc. Ho visto poi una cosa molto bella: c'era un gruppetto con una ragazzina che aveva una cicatrice sotto un occhio, tutte le sue amiche avevano dipinto nello stesso punto una macchia rossa, perchè il difetto della sfortunata non fosse evidente...

Ed ecco la mia attrazione preferita: un roller coaster incredibile...

...con delle curve strettissime e delle velocità allucinanti...

...e con un giro della morte (la mia prima esperienza in un roller coaster con giro della morte)...

...il tutto condito con fumi, fuco e fiamme di ogni genere...

C'era il rio sudamericano con capanne annesse e un enorme teatro che sembrava una Jungla dove abbiamo assistito ad uno show di acrobati...

Abbiamo mangiato nella parte araba del resort. E' incredibile come ogni piccolo dettaglio fosse curato: non c'era una lampadina che stonasse nelle scenografie (a parte gli impianti anti-incendio), non vi erano buchi che facessero intravvedere il mondo esterno, si era letteralmente immersi in degli ambienti surrogati...

Cibo arabo per pranzo chiaramente (almeno penso fosse arabo, era piccantissimo, c'era curry di pollo, manzo e gamberi, riso bianco e pane arabo)...

Dopodichè anche Shiho ha indossato le orecchie di ordinanza... -.-'

Il Ponte Vecchio...

Un villaggio di pescatori della East Coast Americana...

E un molo nello stesso ambiente: gli ambienti erano completi di ristoranti, servizi, negozi, e pure il personale era vestito a tema...

Penso che il Parco Disney di Tokyo sia l'esperienza più estrema che possiate fare nella megalopoli nipponica: sfiancante e allucinante allo stesso tempo, non so se posso definirmi soddisfatto o esterrefatto di tutto questo, sono ancora stordito dagli spettacoli (draghi meccanici che uscivano dall'acqua e sparavano delle fiammate così potenti da bruciare la pelle anche a decine di metri di distanza, ballerini che sbucavano fuori ovunque in qualsiasi momento, file allucinanti e infinite, tempi di attesa anche di tre ore per attrazioni che duravano neanche un minuto, bordate di "KAWAII" e di "EEEEE" dai gruppi di ragazzine Giapponesi con le orecchie da topo, in più gli aerei di Haneda che sfrecciavano sopra il complesso...).

Ci siamo rifocillati alle 23 in questa betola di Saitama, io, Shiho e Kimimasa, parlando di sfumature della lingua Giapponese...

...e stasera RAMEN!! (la palla a sinistra è l'uovo bollito nello stesso brodo, in onore di Deiv)...

yeeeee

Finito tutto!!! A domani!!

6 commenti:

Lemon ha detto...

....Quel Ramen è spettacolare !!!
Ciao Nicola, buon proseguimento ^^/

Gianni ha detto...

E Disney Sea è solo una parte del parco, vero?
In fin dei conti è un'esperienza che consigli?
Ciao Nicola, divertiti anche per noi.

OniBaka ha detto...

QUEI DUE SASHIMI/SUSHI MI STANNO FACENDO MORIRE AUTODIGERITO DAI MIEI UCCHI GASTRICI DANNATO!

Weltall ha detto...

Esperienza mostruosa, di quelle che ti segnano a vita!
Bé Nick, hai la mia stima perchè io, quasi sicuramente, avrei rinunciato ancora prima di cominciare ^^"

Sara ha detto...

Davvero, Nicola...un'esperienza allucinante, hi hi. Bel post, e grazie per avermi fatto visitare Tokyo Disneyland...mi basta così.
p.s. Il Ponte Vecchio un si po' vedè...

p.s. 2 che fine hanno fatto le orecchie di Shiho-chan? Di' la verità...te le porterai in Italia?

davide ha detto...

Ecco, questo è uno di quei posti che sono contento di aver visto qui ma che non vorrei mai visitare, con quel caldo poi... :O

Posta un commento

Vuoi commentare su ニコラ日本へ行く nicolaingiappone ma non sei iscritto nè vuoi saperne di iscriverti a Blogger? Nella sezione "Scegli un'identità" qui sotto seleziona "Nome/URL", poi scrivi il tuo nome o il tuo nickname nel campo "Nome" e il tuo indirizzo mail, o l'indirizzo del tuo sito, o anche niente nel campo "URL" (^O^)/

Ah, e non dimenticare di iscriverti al gruppo "nicolaingiappone > Cose Incredibili In Giappone" su Facebook!! \(^O^)/

[NOVITA']...e se non sopporti Facebook, segui gli aggiornamenti del blog su Twitter, iscriviti cliccando qui!! \\(^O^)//

Nicola